Skip to main content
Persone: Inclusione Sociale

I racconti degli studenti del Collegio San Carlo per l’Emporio della solidarietà di Garbagnate

By 17 Giugno 2017Aprile 7th, 2020No Comments

Un senso diverso al nostro tempo

Nei giorni di quaresima il nostro istituto, il Collegio San Carlo di Milani, ha aderito a una proposta di beneficenza a favore dell’Emporio della Solidarietà con sede a Garbagnate Milanese. L’iniziativa consisteva nella raccolta e stoccaggio di prodotti alimentari e di uso quotidiano da destinare all’emporio.

La prima fase consisteva nella raccolta dei prodotti offerti dall’intero collegio, a partire dai piccoli alla scuola dell’infanzia, per finire a noi delle superiori. La raccolta era suddivisa nelle cinque settimane di quaresima in diverse categorie di prodotti, stabiliti in base alle necessità dell’emporio.

La seconda fase, della quale ci siamo occupati direttamente noi ragazzi sotto la supervisione del vice rettore e vari professori, consisteva nella divisione e nell’inscatolamento dei vari prodotti raccolti durante l’arco di ogni settimana.

Ogni venerdì di quaresima una dozzina di ragazzi ha dedicato  una piccola quantità del loro tempo per uno scopo diretto a un bene sociale e comune. L’esperienza ci ha aiutati a sensibilizzarci e comprendere sempre di più le nuove realtà sociali che ormai ci circondano quotidianamente.

Nonostante inizialmente fossimo abbastanza scettici, perché pensavamo che si sarebbe rivelata una normale iniziativa come le altre, di quelle che non ci avrebbe lasciato niente nel cuore, a nostra sorpresa, ci siamo ricreduti perché nel nostro piccolo ci ha aiutato a dare un senso diverso al nostro tempo.

Visti gli esiti della nostra esperienza personale, speriamo che questa iniziativa si divulghi sempre di più e che si espanda in altre scuole: la consigliamo a tutti i ragazzi che hanno la possibilità di partecipare.    
 
Luca Businelli, Leonardo Aurora, Alessandro Castelli, 4 Scienze Umane A

Sono stata molto felice

Un’esperienza come questa mi ha insegnato molte cose e mi ha fatto capire che si possono aiutare le persone non solo economicamente, ma anche regalando il mio tempo per una buona causa.

Inoltre, ho potuto conoscere altri ragazzi della mia stessa scuola e che frequentano altri corsi.

Sono stata molto felice di poter aiutare l’Emporio della solidarietà e sarò ancora più felice se avrò la possibilità di riviverla anche il prossimo anno.

Shery Shenouda, 2 classico A

Ridendo e aiutando

Partecipare a un progetto così importante ci ha resi più consapevoli dei bisogni di persone che stanno passando un brutto momento nella loro vita.
Durante questa esperienza abbiamo avuto l’opportunità di aiutare queste persone raccogliendo per cinque settimane cibo, detersivi e prodotti igienici, riempiendo e imballando fino a oltre 160 scatoloni.

Abbiamo anche avuto l’opportunità di divertirci e stare insieme semplicemente ridendo e aiutando.

Ovviamente si ringraziano tutte le famiglie che hanno contribuito, tutti gli alunni di tutte le classi del Collegio San Carlo che hanno comprato i prodotti tutte le settimane. Un ringraziamento speciale a don Alberto e ai professori per aver reso tutto questo possibile.

E’ stata e rimarrà per sempre un’ esperienza fantastica in cui abbiamo imparato molte cose e soprattutto abbiamo imparato che molto spesso fare un piccolo gesto può aiutare più persone a passare una giornata migliore, una vita migliore.

I ragazzi delle medie