Si è voluto chiamarla Intrecci quasi a testimoniare il desiderio di mettersi in gioco con altri per tessere una rete di relazioni buone, senza chiusure e senza preconcetti, aperti a misura del mondo. Voglia il cielo che tutti ci sentiamo un po’ coinvolti e intrecciati nel vivere, testimoniare e progettare la pace.
Don Gian Paolo Citterio, Discorso alla città di Rho, maggio 2004

itaca 300x300

Casa Elim è una struttura di accoglienza capace di ospitare 12 minori stranieri non accompagnati con un orientamento ad azioni di pronto intervento. Il servizio che si rinnova su un mandato progettuale intende accompagnare i minori ospitati in un percorso di autonomizzazione ed integrazione sul territorio milanese. Tappe salienti della progettazione condivisa con il minore sono l'ottenimento dei documenti, uno screening sanitario comprensivo di percorsi di educazione alla salute, proposte di alfabetizzazione linguistica, azioni di promozione culturale, attività sportive promosse sia da enti pubblici e privati. L'accoglienza presso Casa Elim è generalmente propedeutica all'inserimento in servizi abitativi per l'autonomia dislocati nell'area metropolitana milanese. Il servizio Casa Elim è convenzionato con il Comune di Milano.

Destinatari delle attività nell'ultimo anno: 33

Titolarità: Intrecci, Comune di Milano

Sede: Parabiago

Anno di avvio: 2013

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.