Skip to main content

La rete dei progetti SPRAR è finanziata e regolamentata dal Ministero dell’Interno, tramite il Servizio centrale del sistema di protezione di richiedenti asilo e rifugiati. Enti titolari sono gli enti locali, in questo caso il Comune di Caronno Pertusella. La mission dei progetti SPRAR è la ri-conquista dell’autonomia da parte dei beneficiari. In quest’ottica, base di lavoro è il progetto individuale steso con i diretti interessati, dal quale emergono le esperienze pregresse della persona, i suoi bisogni, le sue proiezioni e gli obiettivi con relative azioni ed indicatori. Oltre a fornire accoglienza materiale, il servizio accompagna quindi i beneficiari ai servizi del territorio in ambito socio-sanitario, amministrativo, legale, scolastico. Si studiano inoltre percorsi formativi ad hoc volti all’inserimento lavorativo tramite periodi di tirocinio e ricerca attiva del lavoro. L’equipe svolge infine azioni di orientamento e mediazione in ambito abitativo. Il progetto SPRAR di Caronno Pertusella accoglie 35 beneficiari, sia famiglie che uomini singoli, alloggiati in una rete di appartamenti ed in due piccoli centri collettivi.

Destinatari delle attività nell’ultimo anno: 46

Titolarità: Comune di Caronno Pertusella (VA)

Sede: Caronno Pertusella (VA) – Via Dante, 268

Anno di avvio: 2008

E-mail: caronno@coopintrecci.it